Il Senso del Vino

Felicità, un bicchiere di vino con un panino – i migliori abbinamenti di vini e panini

0 129

Ciao a tutti,

Lo so, a queste parole qualcuno di voi avrà intonato, senza accorgersene, il motivetto della canzone di Albano e Romina. Eppure se è arrivata fino a noi dopo così tanti anni un motivo ci sarà, e anche il cantante avrà avuto le sue buone motivazioni per accoppiare il vino a un panino, e renderli insieme uno dei simboli della felicità tipica di un ambiente familiare.

Fortunatamente, ci si sta accorgendo sempre di più che peccato sia relegare questa commistione di sapori solo nelle quattro mura domestiche, infatti si sta facendo strada nei pub, bar e ristoranti stellati, anche associata a menù specifici. 

Quindi in questo articolo vi proporrò quelli che, secondo me, sono i migliori abbinamenti di vini e panini, da sperimentare e gustare.

Partiamo con un must della cucina Triestina.

Panino casereccio ripieno di bollito misto, crauti e radice di kren grattugiata abbinato al vino Terrano. Questa è sicuramente la prima proposta che suggerirei ai “forestieri” per conoscere i piaceri culinari della nostra terra

L’abbinamento forte, è adatto a chi ama i gusti decisi, ma al tempo stesso equilibrati: la dolcezza del pane e del grasso della carne viene attenuata dal sapore acidulo dei crauti e del kren

Infine un sorso di Terrano, un rosso tipico della zona dal tannino pungente e con la sua acidità spiccata, ripulisce il palato con pochi sorsi, permettendo così di dare un nuovo morso al panino.

Come secondo panino, mi trovo a proporvi ancora un abbinamento tradizionale locale, ma di tutt’altro tipo.

Panino ripieno di prosciutto San Daniele e mozzarella, accompagnato da un calice di vino Friulano

Questo abbinamento è tanto famoso da essersi sparso ovunque, in Italia e non solo, però devo ammettere che assaggiarlo nel luogo in cui ha avuto origine è tutta un’altra storia.

Davanti a questo piatto ci si aspetta freschezza.
Il prosciutto, la cui carne non particolarmente grassa, è ricoperta di spezie che regalano un sapore molto aromatico.
Il pane è croccante e allo stesso tempo pieno di mollica per assorbire i liquidi della mozzarella, che conferisce quel tono di dolcezza al gusto. 

Il Friulano abbinato è un vino bianco dal colore giallo paglierino, e dal retrogusto amarognolo che ricorda la mandorla amara, quindi non pesante ma elegante e fresco.

Come terzo piatto azzarderò un abbinamento insolito, adatto anche a chi ama particolarmente la cucina vegana.

Pane integrale farcito con melanzane e zucchine grigliate, pomodori secchi, mozzarella e pesto, il tutto accompagnato da un Prosecco Doc Brut. Una bollicina schietta e fresca che ben si accompagna ad un panino semplice ma gustoso.

L’ultima scelta non può non ricadere che su un abbinamento Gourmet.

Panino ai semi di lino con tagliata di tonno, valeriana e cipolla di Tropea in agrodolce abbinato ad un Trento DOC

Al palato, il panino presenta un sapore delicato ma nell’insieme anche complesso e sofisticato, grazie sia alla valeriana che esalta la freschezza del salmone, e sia all’agrodolce che dona grinta alla dolcezza del pesce

Questo piatto, grazie alla qualità degli ingredienti e alla ricercatezza del sapore è adatto anche a una cucina dell’alta ristorazione

Il perfetto compagno di un panino di questa taratura è un Trento DOC che ben si sposa al sapore della cipolla, e la cui eleganza è perfetta per il salmone.

Ebbene, abbinando insieme il giusto panino al suo vino, una soluzione gustosa è sempre a portata di mano; piacevole, non troppo impegnativa, e che soddisfi il palato.

Adesso sta a voi provare questi abbinamenti e sperimentarne di nuovi!
Scrivetemi cosa ne pensate mentre sorseggiate un buon bicchiere di vino con un panino, cin cin.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.